Google+
Richiedi dettagli login
   
     
search
 
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
AUGURI ALICE, 150 A...
WHAT′S UP IN ITALY ...
5 SINTOMI DI INGLES...
VINICIO CAPOSSELA I...
GUY FAWKES NIGHT A ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
IL CHRISTMAS PARTY
WHAT′S UP IN ITALY ...
DOVE PATTINARE SUL ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
21 OTTOBRE 2015 - B...
HALLOWEEN : DOVE IN...
WHAT′S UP IN ITALY ...
VERY BRITISH THINGS...
ITALIAN RECIPES : B...
WHAT′S UP IN ITALY ...
PAROLE AMBIGUE DELL...
ITALIAN RECIPES : S...
WHAT′S UP IN ITALY ...
LONDON COCKTAIL WEE...
COSA SI MANGIA A LO...
WHAT′S UP IN ITALY ...
IL MUSEO DEL CRIMIN...
ST DUNSTAN IN THE E...
WHAT′S UP IN ITALY ...
COLOURSCAPE : UN LA...
LE MAGAGNE DELLA PR...
LA MIA LONDRA: DA Z...
OPEN HOUSE LONDON :...
SONO SOLO MODI DI D...
CINQUE TERRE : WHY ...
ROOFTOP BARS A LOND...
INGLESI : POLITENES...
UBER : TASSISTI IN ...
BUCKINGHAM PALACE :...
Cercare Casa : le I...
LE SETTE TRAPPOLE D...
IL CARNEVAL DI NOTT...
LONDON LIFE : CONSI...
STREET FOOD AND CRA...
DALSTON E LE SUE ME...
LA SPIAGGIA DI CAMD...
IL COLLOQUIO DI LAV...
ITALIA VS LONDRA: L...
LA NOTTE DELLA TARA...
OUTDOOR CINEMA A LO...
TROVARE LAVORO A LO...
STUDIARE A LONDRA: ...
THE FLIGHT OF THE A...
TROVARE CASA A LOND...
EHMMM : LA PAROLINA...
ITALIANS CHE TORNAN...
THE GIAREDO CANYON ...
MOSTRA : AUDREY HEP...
BISHOPS AVENUE : PE...
VINICIO CAPOSSELA I...
ROBERTO BENIGNI INC...
FRANCO BATTIATO A L...
ARTITALIA - LE DONN...
ARTITALIA - RENAISS...
STAGIONE TEATRALE A...
ARTIITALIA APRILE 2...
FRANCO DANIELI A LO...
CHRIS SMITHER
What's up in Italy : settimana 21 Giugno 2016
What's up in Italy : settimana 21 Giugno 2016
di Lorenzo Giarelli

Cari Italians, pure questa è andata. No, non parlo della partita con la Svezia, ma della tornata elettorale per le Comunali. Un'altra campagna elettorale, un altro ballottaggio, un'altra maratona di Mentana. Adesso un po' di tregua estiva, poi di nuovo sotto con il referendum di ottobre. Voi, nel frattempo, fateci sapere come finisce quella faccenda sull'Unione Europea...

A proposito di questo, in Italia sono arrivati gli echi della tragedia che ha colpito Jo Cox, la laborista inglese uccisa questa settimana da un fanatico. Si è creato uno strano paradosso: l'assassino era un nazionalista, dunque qualcuno ha puntato il dito contro le politiche dei partiti di destra che fomentano l'odio sociale. Questi si sono difesi, sostenendo che quando, per esempio, un kamikaze islamico si fa saltare in aria quelle stesse persone parlano del gesto di un folle singolo e non di una religione o di una comunità intera da condannare. Anche loro, però, cadono in un circolo vizioso. Se stavolta è opera di un pazzo isolato, come sostengono, perchè nei casi “religiosi” non lo è? Insomma, ci dovrebbe essere coerenza. La mia impressione è che, in tutti i casi, i folli restino folli. Le religioni, i nazionalismi e quant'altro sono coperture, specchietti per le allodole, paraventi che qualcuno utilizza per fomentare chi è disposto a uccidere qualcun altro. Gli interessi che muovono il mondo, in realtà, sono sempre politici ed economici. Dunque il pazzo che ha uscciso la Cox non scredita il fronte Brexit, che è legittimo e può essere ragionevolmente sostenuto da persone normalissime e non per forza da nazisti, ma semmai ci indica, questo sì, che certe persone sono molto facilmente influenzabili, anche fino all'estremo, e bisogna stare attenti al linguaggio che certi politici utilizzano. Vale anche per Isis, naturalmente, dove la propaganda scuote migliaia di giovani fedeli disposti ad arruolarsi, credendo sia per il bene di Dio, ma in realtà per il bene di chi li comanda.

Passato questo sermone, vi devo un aggiornamento sulla politica di casa nostra, anche solo per il fatto che Roma ha il suo primo sindaco donna! Si chiama Virginia Raggi e ha ottenuto percentuali record con il Movimento 5 Stelle. Cambierà davvero o affosserà il Movimento? Governare Roma è un'impresa quasi impossibile: è un buco enorme, un sistema di oliata corruzione da scardinare. Alla Raggi nessuno perdonerà nulla, ma bisogna fare il tifo per lei. Se ce la fa, passa un messaggio fortissimo: l'onestà e’ rara, è vero, ma esistono persone oneste che sanno fare politica. Sfruttiamole.

Sul Lago d'Iseo è stata installata una passerella dell'artista Christo che permette praticamente di camminare a pelo d'acqua dentro il lago. Una bellissima esperienza, a quanto dicono i visitatori. C'è solo un problema: l'affluenza, decisamente più alta e calorosa di quella alle urne per le suddette elezioni. L'ìnstallazione è programmata per due settimane, ma pare proprio che sia necessario prolungare, dato che a metà giornata l'organizzazione manda già comunicati per scoraggiare a mettersi in viaggio, vista la fila e l'attesa per entrare. Insomma, un padiglione del Giappone un po' più umido. Rifletto, però, su come ci sia bisogno dell'esclusività di un evento per apprezzare l'arte. Ne siamo circondati nelle nostre città, eppure la ignoriamo o, peggio, la maltrattiamo. Bisognerebbe che ogni sindaco desse un nome inglese per due settimane alla piazza principale del proprio municipio. Tipo, chessò, il Sant'Antonio day. Batsa una cosa semplice così, ma che renda speciale ciò che abbiamo sotto gli occhio tutti i giorni. Qualcosa che ci faccia guardare intorno. Poi, per carità, siamo tutti ben felici che il Lago d'Iseo sia pieno...

Alla prossima, Italians!


by Lorenzo Giarelli
(C) ITALIANS OF LONDON 2016
Riproduzione Riservata

Quanto scritto riflette le opinioni personali dell’autore

 
 










      Help
© 2017 - Italians of London - Powered by Jelok