Google+
Richiedi dettagli login
   
     
search
 
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
AUGURI ALICE, 150 A...
WHAT′S UP IN ITALY ...
5 SINTOMI DI INGLES...
VINICIO CAPOSSELA I...
GUY FAWKES NIGHT A ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
IL CHRISTMAS PARTY
WHAT′S UP IN ITALY ...
DOVE PATTINARE SUL ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
21 OTTOBRE 2015 - B...
HALLOWEEN : DOVE IN...
WHAT′S UP IN ITALY ...
VERY BRITISH THINGS...
ITALIAN RECIPES : B...
WHAT′S UP IN ITALY ...
PAROLE AMBIGUE DELL...
ITALIAN RECIPES : S...
WHAT′S UP IN ITALY ...
LONDON COCKTAIL WEE...
COSA SI MANGIA A LO...
WHAT′S UP IN ITALY ...
IL MUSEO DEL CRIMIN...
ST DUNSTAN IN THE E...
WHAT′S UP IN ITALY ...
COLOURSCAPE : UN LA...
LE MAGAGNE DELLA PR...
LA MIA LONDRA: DA Z...
OPEN HOUSE LONDON :...
SONO SOLO MODI DI D...
CINQUE TERRE : WHY ...
ROOFTOP BARS A LOND...
INGLESI : POLITENES...
UBER : TASSISTI IN ...
BUCKINGHAM PALACE :...
Cercare Casa : le I...
LE SETTE TRAPPOLE D...
IL CARNEVAL DI NOTT...
LONDON LIFE : CONSI...
STREET FOOD AND CRA...
DALSTON E LE SUE ME...
LA SPIAGGIA DI CAMD...
IL COLLOQUIO DI LAV...
ITALIA VS LONDRA: L...
LA NOTTE DELLA TARA...
OUTDOOR CINEMA A LO...
TROVARE LAVORO A LO...
STUDIARE A LONDRA: ...
THE FLIGHT OF THE A...
TROVARE CASA A LOND...
EHMMM : LA PAROLINA...
ITALIANS CHE TORNAN...
THE GIAREDO CANYON ...
MOSTRA : AUDREY HEP...
BISHOPS AVENUE : PE...
VINICIO CAPOSSELA I...
ROBERTO BENIGNI INC...
FRANCO BATTIATO A L...
ARTITALIA - LE DONN...
ARTITALIA - RENAISS...
STAGIONE TEATRALE A...
ARTIITALIA APRILE 2...
FRANCO DANIELI A LO...
CHRIS SMITHER
WHAT'S UP IN ITALY : SETTIMANA 22 GENNAIO
WHAT'S UP IN ITALY : SETTIMANA 22 GENNAIO
di Lorenzo Giarelli

Gennaio incalza e What’s up in Italy riprende il suo ritmo. Comunicazione di servizio prima di iniziare: manca meno di un mese allo spettacolo di Beppe Severgnini a Londra: si intitola La Vita è un Viaggio, e come dargli tardi. Noi di Italians of London ci saremo. Bene, pronti per partire, andiamo.

Togliamoci il dente “politica”. Tema unioni civili: il Governo spinge, tra mille difficoltà, per una legge che tuteli le coppie di fatto – anche omosessuali – e i figli di uno dei due coniugi, che dovrebbero, con mille condizionali, diventare legalmente tutelati da entrambi i partner. Potete avere qualsiasi opinione sull’argomento e non userò questo spazio per convincervi di nulla, tranne che su una cosa: vi prego, quando un politico o un gruppo darà il suo sostegno al Family Day, indagate su quanto tradizionale sia la sua famiglia rispetto a quelle che vuole combattere.

Riconoscereste Jim Morrison in una foto? Se i suoi aforismi sono citati al limite dell’abuso e ormai lo si indica come autore persino dei proverbi popolari abruzzesi, alcune sue foto barbute pare siano un po’ meno familiari. Si  è infatti diffuso online un meme: foto di Jim, didascalia che lo accusava di essere un delinquente balcanico clandestino in Italia. Impossibile cascarci? A quanto pare no. E il giochino ha fatto vittime eccellenti: l’ex Ministro Maurizio Gasparri ha definito “vergognoso” il fatto descritto nella didascalia del meme, non riconoscendo, evidentemente, il bravo Jim. Ora, dopo le ovvie prese in giro, qualcuno ha proposto di evitare queste bufale scherzose per non rischiare che qualcuno ci caschi e le prenda come notizie vere, per quanto palesemente assurde. Va bene tutto, a volte sono forse goliardate da prima liceo, ma ragazzi, la colpa non è di chi le fa, ma di chi ci casca.

Contest su Facebook: arrivano foto da tutta Italia – ma in particolare dalle Università milanesi – da ragazze (e ragazzi) che mostrano le proprie parti più sensuali con su scritto il nome del proprio ateneo. L’iniziativa, sono sincero, non mi affascina più di tanto e anzi, si può dire che mi stia un po’ antipatica. Però c’è da dire una cosa: perché tutti scrivono “escile” per mesi e poi quando qualcuna effettivamente le esce un pochino (niente di esplicito, comunque) ecco le storie sui croccantini, le cagne e tutto l’ambaradan moralistico?

Moralismo che è il filo conduttore per arrivare ad un’altra storia calda: lo scontro tra l’allenatore dell’Inter Roberto Mancini e quello del Napoli Maurizio Sarri. Sul finire della partita tra le due squadre, il tecnico degli azzurri si sarebbe rivolto al collega chiamandolo “finocchio” e “frocio”, come denunciato da Mancini nel dopopartita. Non sono bastate le scuse di Sarri a placare le polemiche. In effetti, bisogna dire che Sarri ha torto e non si può accusare Mancini di aver fatto nessuna spia. È vero, nei campi di calcio se ne sentono di peggio ogni domenica e Mancini in passato ha avuto episodi poco chiari, ma non è un buon motivo per tollerare quanto successo. Sugli spalti, così come in campo, per cent’anni il calcio è stato zona franca totale: vale tutto, insulti, sputi, cori beceri. O si accetta che, in quanto tradizione, debba rimanere così per sempre e allora ci teniamo il carrozzone perché fa tanto vintage, oppure magari proviamo a cambiare e chissà che tra cinquant’anni non ci ringrazieranno.

by Lorenzo Giarelli
(C) ITALIANS OF LONDON 2016
Riproduzione Riservata

Quanto scritto riflette le opinioni personali dell’autore

 
 










      Help
© 2017 - Italians of London - Powered by Jelok