Google+
Richiedi dettagli login
   
     
search
 
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
AUGURI ALICE, 150 A...
WHAT′S UP IN ITALY ...
5 SINTOMI DI INGLES...
VINICIO CAPOSSELA I...
GUY FAWKES NIGHT A ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
IL CHRISTMAS PARTY
WHAT′S UP IN ITALY ...
DOVE PATTINARE SUL ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
21 OTTOBRE 2015 - B...
HALLOWEEN : DOVE IN...
WHAT′S UP IN ITALY ...
VERY BRITISH THINGS...
ITALIAN RECIPES : B...
WHAT′S UP IN ITALY ...
PAROLE AMBIGUE DELL...
ITALIAN RECIPES : S...
WHAT′S UP IN ITALY ...
LONDON COCKTAIL WEE...
COSA SI MANGIA A LO...
WHAT′S UP IN ITALY ...
IL MUSEO DEL CRIMIN...
ST DUNSTAN IN THE E...
WHAT′S UP IN ITALY ...
COLOURSCAPE : UN LA...
LE MAGAGNE DELLA PR...
LA MIA LONDRA: DA Z...
OPEN HOUSE LONDON :...
SONO SOLO MODI DI D...
CINQUE TERRE : WHY ...
ROOFTOP BARS A LOND...
INGLESI : POLITENES...
UBER : TASSISTI IN ...
BUCKINGHAM PALACE :...
Cercare Casa : le I...
LE SETTE TRAPPOLE D...
IL CARNEVAL DI NOTT...
LONDON LIFE : CONSI...
STREET FOOD AND CRA...
DALSTON E LE SUE ME...
LA SPIAGGIA DI CAMD...
IL COLLOQUIO DI LAV...
ITALIA VS LONDRA: L...
LA NOTTE DELLA TARA...
OUTDOOR CINEMA A LO...
TROVARE LAVORO A LO...
STUDIARE A LONDRA: ...
THE FLIGHT OF THE A...
TROVARE CASA A LOND...
EHMMM : LA PAROLINA...
ITALIANS CHE TORNAN...
THE GIAREDO CANYON ...
MOSTRA : AUDREY HEP...
BISHOPS AVENUE : PE...
VINICIO CAPOSSELA I...
ROBERTO BENIGNI INC...
FRANCO BATTIATO A L...
ARTITALIA - LE DONN...
ARTITALIA - RENAISS...
STAGIONE TEATRALE A...
ARTIITALIA APRILE 2...
FRANCO DANIELI A LO...
CHRIS SMITHER
What's up in Italy : settimana 4 Dicembre
What's up in Italy : settimana 4 Dicembre
di Lorenzo Giarelli

Inizia dicembre e il clima natalizio incalza, con un po’ di ritardo, anche qui in Italia. Ci prepariamo per il Giubileo, per il ponte dell’Immacolata e per la solita replica di Una poltrona per due su Italia 1. Nel frattempo, vi aggiorniamo anche questa settimana sulle faccende di casa nostra.

Partiamo da uno dei fenomeni web più dilaganti degli ultimi mesi: Adele. E’ bastato creare un evento Facebook sul suo prossimo concerto a Verona e si è scatenata una serie di commenti relativi al tono non proprio spassoso delle sue canzoni. Noi Italiani, si sa, andiamo a nozze con queste cose. Quando c’è da cazzeggiare si fa a gara. In migliaia hanno commentato: “quando sento Hello mi mancano anche le ex dei miei amici”, “almeno te non sei stata lasciata per un uomo” e tanto altro. Che poi, ragazzi, ascoltarsi Adele sarà anche deprimente, ma vi assicuro che anche vedersi il Milan gli ultimi due anni non è stata una gita a Gardaland.

Meglio una laurea con 110 a 28 anni, o una a 21 con votazione 97? Il ministro del lavoro Poletti non ha dubbi: meglio laurearsi prima. Mi raccomando ragazzi, affrettatevi. Sbrigatevi a laurearvi, accettate ogni 18. Mica possono aspettare che abbiate 28 anni, hanno fretta di avere nuovi disoccupati in giro.

Abbiamo detto che il Natale si avvicina. Le feste portano con sé una serie di iniziative ormai tradizionali: presepi, alberi, canti. In una scuola elementare di Rozzano, vicino a Milano, un preside si è opposto alla replica annuale di queste consuetudini, preferendo una via “laica”. A suo dire, queste manifestazioni portano dentro un cattolicesimo latente che cozza con la laicità della scuola pubblica. Il preside ha ragione, le istituzioni devono essere libere da ogni simbolo religioso. Però, come sempre, ci vuole buon senso. I canti natalizi in una scuola elementare fanno parte di una tradizione culturale e sociale che esula dalla religione. Sfido chiunque ad associare Jingle Bells al perdono divino o Astro del Ciel alla Santissima Trinità. Fate cantare ai bambini Tu scendi dalle stelle, se qualcuno se ne lamenterà perché ci vedrà una minaccia ai suoi valori, avrà torto. Oppure, può sempre non ascoltare, ma non sa cosa si perde (e cosa fa perdere ai propri figli).

Parentesi calcistica, giusto perché assume connotazioni sociali. Il Napoli è in testa alla classifica, con tanto di Higuain che si fa capo ultras a fine partita. Io non voglio portare sfiga a nessuno, però non oso immaginare Londra se succedese qualcosa di bello ai Napoletani in loco, verso maggio-giugno. Ce lo vedo un British col theino delle cinque, che sente confusione da fuori dalla finestra. “What is it? Chelsea? Arsenal? Tottenham? No, too loud”. Just Naples, sir. Ma da qui a maggio è molto lunga…

Alla prossima, Italians.


by Lorenzo Giarelli
(C) ITALIANS OF LONDON 2015
Riproduzione Riservata

Quanto scritto riflette le opinioni personali dell’autore

 
 










      Help
© 2017 - Italians of London - Powered by Jelok