Google+
Richiedi dettagli login
   
     
search
 
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
AUGURI ALICE, 150 A...
WHAT′S UP IN ITALY ...
5 SINTOMI DI INGLES...
VINICIO CAPOSSELA I...
GUY FAWKES NIGHT A ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
IL CHRISTMAS PARTY
WHAT′S UP IN ITALY ...
DOVE PATTINARE SUL ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
21 OTTOBRE 2015 - B...
HALLOWEEN : DOVE IN...
WHAT′S UP IN ITALY ...
VERY BRITISH THINGS...
ITALIAN RECIPES : B...
WHAT′S UP IN ITALY ...
PAROLE AMBIGUE DELL...
ITALIAN RECIPES : S...
WHAT′S UP IN ITALY ...
LONDON COCKTAIL WEE...
COSA SI MANGIA A LO...
WHAT′S UP IN ITALY ...
IL MUSEO DEL CRIMIN...
ST DUNSTAN IN THE E...
WHAT′S UP IN ITALY ...
COLOURSCAPE : UN LA...
LE MAGAGNE DELLA PR...
LA MIA LONDRA: DA Z...
OPEN HOUSE LONDON :...
SONO SOLO MODI DI D...
CINQUE TERRE : WHY ...
ROOFTOP BARS A LOND...
INGLESI : POLITENES...
UBER : TASSISTI IN ...
BUCKINGHAM PALACE :...
Cercare Casa : le I...
LE SETTE TRAPPOLE D...
IL CARNEVAL DI NOTT...
LONDON LIFE : CONSI...
STREET FOOD AND CRA...
DALSTON E LE SUE ME...
LA SPIAGGIA DI CAMD...
IL COLLOQUIO DI LAV...
ITALIA VS LONDRA: L...
LA NOTTE DELLA TARA...
OUTDOOR CINEMA A LO...
TROVARE LAVORO A LO...
STUDIARE A LONDRA: ...
THE FLIGHT OF THE A...
TROVARE CASA A LOND...
EHMMM : LA PAROLINA...
ITALIANS CHE TORNAN...
THE GIAREDO CANYON ...
MOSTRA : AUDREY HEP...
BISHOPS AVENUE : PE...
VINICIO CAPOSSELA I...
ROBERTO BENIGNI INC...
FRANCO BATTIATO A L...
ARTITALIA - LE DONN...
ARTITALIA - RENAISS...
STAGIONE TEATRALE A...
ARTIITALIA APRILE 2...
FRANCO DANIELI A LO...
CHRIS SMITHER
What's up in Italy : settimana 30 Ottobre
What's up in Italy : settimana 30 Ottobre
di Lorenzo Giarelli

Non ci siamo Italians, anche quest'anno non siamo riusciti a metterci d'accordo sull'ora solare. Noi dall'Italia si andava indietro, voi stavate fermi, e tac!, eravamo pari. Vabbeh, pazienza, sarà per l'anno prossimo.

Intanto qui da noi è stata una settimana davvero intensa. Polemiche da tutte le parti, insulti, orgoglio nazionale misto a disgusto per il proprio Paese.

Sì, perchè la settimana è iniziata col botto (in tutti i sensi): nella gara di Sepang Rossi ha indotto Marquez alla caduta – o forse, Marquez ha indotto Rossi ad indurre Marquez alla caduta...- e Vale adesso è in difficoltà nel difendere la sua prima posizione in classifica mondiale. Marquez e Lorenzo sono stati subissati di offese ed insulti da parte dei tifosi sulle rispettive pagine social, mentre Rossi riceveva supporto e mentre gli Italici concentravano gli sforzi su un unico grande obiettivo: trasformare la partenza della gara di Valencia in una partita a bowling, chiedendo a Iannone di fare strike di moto e piloti appena sentisse parlar spagnolo intorno a sé. Eticamente sbagliato; noi di Italians of London abbiamo imparato il fair play dai British. E' per questo che, in modo molto polite, consiglieremo a Lorenzo una volontaria (e assolutamente indolore, sia chiaro) uscita fuori pista per saggiare la bellezza e la granulosità del ghiaino di Valencia, uno dei migliori al mondo. Così poi ce lo può recensire...

Dramma dall'organizzazione mondiale della sanità: la carne rossa pare essere, se consumata sopra un certo quantitativo, cancerogena. Una notizia un po' originale, si sa, non ha bisogno di alcun giornale. E se vola veloce di bocca in bocca, l'allarmismo si è diffuso subito. Ora, manteniamo la calma. Lo studio dice che mangiare spesso insaccati o carni lavorate (specie nei fast food) fa male. Davvero ci si sorprende? Penso che chi fumi sappia che il fumo fa male, così come chi si sfonda di BigMac sia consapevole di non essere il fiore all'occhiello della dieta mediterranea, ma fa tutto parte di quei compromessi con sé stessi che si deve essere in grado di fare. Chi eccede lo fa a suo rischio, con la carne, con l'alcol, con il latte, con la pasta. In un bagno d'ottimismo si potrebbe dire che vivere è di per sé una condanna a morte, sta tutto in come percorriamo il nostro miglio verde. Io,  ogni tanto, mi fermo per una grigliata.

C'è una città Italiana, Messina, che è senz'acqua da sei giorni. Spero che quando leggerete queste righe la situazione sia tornata alla normalità, ma i danni provocati dalla frana sull'acquedotto di Fiumefreddo sembrano poter durare ancora a lungo. Non ci avevo pensato. Non ci avevo pensato ma è geniale. La soluzione è ancora una volta una sola: messinesi, non avrete l'acqua, e va bene, ma pensate quante volte potrete fare avanti e indietro da Reggio per rifornivi! Mi meraviglio sempre di più di come siamo una terra di contraddizioni e di priorità sconvolte.

C'è una questione che ogni tanto torna di moda: gli stipendi e i compensi pagati dalla Rai. Essendo soldi pubblici, ci si preoccupa tutti un po' di più. Recentemente Varoufakis, l'ex ministro dell'economia della Grecia, ha pubblicato i dati delle parcelle percepiti nelle varie ospitate in giro per l'Europa, compresa quella nel salotto di Fabio Fazio, Che tempo che fa, in onda su Rai tre.
Il nostro pare aver ricevuto 24mila euro per l'intervista, circa mille euro al minuto. Scandaloso? Forse, ma vi invito a considerare che la Rai, pur essendo pubblica, è sul mercato e guadagna tanti soldini anche dalla pubblicità e dagli sponsor. Dunque non è che i soldi dati a Varoufakis o quelli dati a Fazio siano soldi a fondo perduto, al di là di quanto si gradisca o meno il prodotto giornalistico offerto. Se Che tempo che fa ricava un milione di euro a puntata dagli investitori (dato inventato), lo fa grazie agli ospiti, che saranno pagati di conseguenza. E' un meccanismo che vale sempre e ovunque: Cristiano Ronaldo guadagna 15 milioni dal Real Madrid perchè tra trofei vinti, marketing e quant'altro la sua società ne guadagna molti di più, grazie a lui. Vale anche per noi e i nostri umili datori da lavoro, per esempio.

..ehm, sì, in questo momento sto anche io ripensando alle volte in cui ho lavorato gratis. Eppure di soldi ne giravano, sopra di me. Bah, il mondo è un posto sempre più strano.
Alla prossima, Italians!

by Lorenzo Giarelli
(C) ITALIANS OF LONDON 2015
Riproduzione Riservata

Quanto scritto riflette le opinioni personali dell’autore

 
 










      Help
© 2017 - Italians of London - Powered by Jelok