Google+
Richiedi dettagli login
   
     
search
 
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
AUGURI ALICE, 150 A...
WHAT′S UP IN ITALY ...
5 SINTOMI DI INGLES...
VINICIO CAPOSSELA I...
GUY FAWKES NIGHT A ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
IL CHRISTMAS PARTY
WHAT′S UP IN ITALY ...
DOVE PATTINARE SUL ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
21 OTTOBRE 2015 - B...
HALLOWEEN : DOVE IN...
WHAT′S UP IN ITALY ...
VERY BRITISH THINGS...
ITALIAN RECIPES : B...
WHAT′S UP IN ITALY ...
PAROLE AMBIGUE DELL...
ITALIAN RECIPES : S...
WHAT′S UP IN ITALY ...
LONDON COCKTAIL WEE...
COSA SI MANGIA A LO...
WHAT′S UP IN ITALY ...
IL MUSEO DEL CRIMIN...
ST DUNSTAN IN THE E...
WHAT′S UP IN ITALY ...
COLOURSCAPE : UN LA...
LE MAGAGNE DELLA PR...
LA MIA LONDRA: DA Z...
OPEN HOUSE LONDON :...
SONO SOLO MODI DI D...
CINQUE TERRE : WHY ...
ROOFTOP BARS A LOND...
INGLESI : POLITENES...
UBER : TASSISTI IN ...
BUCKINGHAM PALACE :...
Cercare Casa : le I...
LE SETTE TRAPPOLE D...
IL CARNEVAL DI NOTT...
LONDON LIFE : CONSI...
STREET FOOD AND CRA...
DALSTON E LE SUE ME...
LA SPIAGGIA DI CAMD...
IL COLLOQUIO DI LAV...
ITALIA VS LONDRA: L...
LA NOTTE DELLA TARA...
OUTDOOR CINEMA A LO...
TROVARE LAVORO A LO...
STUDIARE A LONDRA: ...
THE FLIGHT OF THE A...
TROVARE CASA A LOND...
EHMMM : LA PAROLINA...
ITALIANS CHE TORNAN...
THE GIAREDO CANYON ...
MOSTRA : AUDREY HEP...
BISHOPS AVENUE : PE...
VINICIO CAPOSSELA I...
ROBERTO BENIGNI INC...
FRANCO BATTIATO A L...
ARTITALIA - LE DONN...
ARTITALIA - RENAISS...
STAGIONE TEATRALE A...
ARTIITALIA APRILE 2...
FRANCO DANIELI A LO...
CHRIS SMITHER
What's up in Italy : guida per gli Italians, settimana 25 Settembre
What's up in Italy : guida per gli Italians, settimana 25 Settembre
di Lorenzo Giarelli

Di che si è parlato in Italia questa settimana? Su cosa si è scatenato il web? Su cosa si è sbraitato nei talk show? Forse avevate deciso di andarvene a Londra proprio perchè stufi di questa parte d'Italia, ma sperando che la lontananza vi addolcisca, eccovi un riassuntino degli ultimi sette giorni italici.

Del caso più popolare e discusso, sono sicuro, vi sarà giunta voce anche lì. Tale Alice Sabatini, fresca Miss Italia, ha dichiarato che avrebbe voluto vivere nel 1942, per vivere in prima persona la guerra mondiale evitando però le armi in quanto donna. Non era facile far di peggio in venti secondi di televisione, le va dato atto. Ovviamente i social sono esplosi. Centinaia di meme, polemiche, persino insulti. Ora, ok che i politici dicono castronerie peggiori (e li paghiamo pure), ok che la ragazza era emozionata, ok che da un concorso di bellezza non è c'è da aspettarsi trattati di neuroscienza, ma il 1942 mi pare troppo. Tra l'altro, avrebbe potuto cavarsela alla grande se dopo la risposta incriminata “42” avesse citato la Guida Galattica per Autostoppisti. Quando è troppo tardi per riparare a un danno, Alice, bisogna buttarla sulla simpatia.

Ma ci siamo scannati anche su roba seria, da queste parti. Venerdì scorso il Colosseo è rimasto chiuso per alcune ore a causa di un'assemblea sindacale. I sindacati hanno rivendicato il diritto di assemblea, mentre la politica si è scandalizzata, accusando i lavoratori di aver causato un enorme danno di immagine alla città e proponendo di equiparare musei e siti d'arte a servizi pubblici. Sì, come i treni e le poste. Quando ha sentito la proposta, per altro di per sé condivisibile, ogni pendolare d'Italia ha avuto un brivido lungo la schiena. Come un riflesso condizionato. Bastano le paroline: sciopero, treni. Ed è subito trauma. In ogni caso, speriamo col Colosseo vada meglio.

A proposito di politica, c'è da dire che i nostri parlamentari li possiamo criticare, possiamo gridare allo scandalo, possiamo chiamarli “disonesti”, ma non si può dire non abbiano senso dell'umorismo. Due soli appunti. Spesso, l'umorismo è del tutto involontario. E poi, purtroppo, è quasi sempre a spese nostre. E' notizia di mercoledì che la Lega Nord ha presentato 83 milioni di emendamenti alla Riforma del Senato, consegnati in un dvd perchè altrimenti, secondo un rapido calcolo, avrebbero consumato circa 820 tonnellate di carta. Mi sovviene però un altro dubbio matematico: andando alla media di un emendamento al secondo, ci vorrebbero 83 milioni di secondi per formulare il tutto, che fanno circa due anni e mezzo di lavoro serrato. Chiaro che si sia usata qualche soluzione alternativa, ma mi chiedo quale. Vi prego, leghisti, svelate il mistero (magari mentre in Parlamento si discute uno degli emendamenti...)

Ah, è probabile che abbiate avuto almeno un conoscente a Campovolo, sabato scorso. Più di 150mila persone per più di tre ore e mezzo di concerto, per festeggiare i 25 anni di carriera di Ligabue, che ha suonato 40 canzoni. Niente polemiche, almeno qui. Però val la pena farsi un giro sul profilo facebook di Elisa, che ha visto il concerto in mezzo ai fan e si è pure permessa il lusso di stonare mentre filmava Urlando contro il cielo, saltando con tutti gli altri. Chapeau.

Per finire, è tornato Balotelli. Prima da titolare, primo gol. Ne sentivamo la mancanza, vero? Pare che nelle redazioni di giornali e tv si siano stappate grosse bottiglie di spumante. Mario consente  vari argomenti di discussione: sport, capelli, donne, gaffe, a volte pure politica. Un po' come il suo Presidente al Milan, insomma. E pare che Balo si stia già adattando, aprendo le conferenze stampa  in modalità deja vu: “l'Italia è il Paese che amo”...

Alla settimana prossima Italians!


by Lorenzo Giarelli
(C) ITALIANS OF LONDON 2015
Riproduzione Riservata

 
 










      Help
© 2017 - Italians of London - Powered by Jelok