Google+
Richiedi dettagli login
   
     
search
 
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
AUGURI ALICE, 150 A...
WHAT′S UP IN ITALY ...
5 SINTOMI DI INGLES...
VINICIO CAPOSSELA I...
GUY FAWKES NIGHT A ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
IL CHRISTMAS PARTY
WHAT′S UP IN ITALY ...
DOVE PATTINARE SUL ...
WHAT′S UP IN ITALY ...
21 OTTOBRE 2015 - B...
HALLOWEEN : DOVE IN...
WHAT′S UP IN ITALY ...
VERY BRITISH THINGS...
ITALIAN RECIPES : B...
WHAT′S UP IN ITALY ...
PAROLE AMBIGUE DELL...
ITALIAN RECIPES : S...
WHAT′S UP IN ITALY ...
LONDON COCKTAIL WEE...
COSA SI MANGIA A LO...
WHAT′S UP IN ITALY ...
IL MUSEO DEL CRIMIN...
ST DUNSTAN IN THE E...
WHAT′S UP IN ITALY ...
COLOURSCAPE : UN LA...
LE MAGAGNE DELLA PR...
LA MIA LONDRA: DA Z...
OPEN HOUSE LONDON :...
SONO SOLO MODI DI D...
CINQUE TERRE : WHY ...
ROOFTOP BARS A LOND...
INGLESI : POLITENES...
UBER : TASSISTI IN ...
BUCKINGHAM PALACE :...
Cercare Casa : le I...
LE SETTE TRAPPOLE D...
IL CARNEVAL DI NOTT...
LONDON LIFE : CONSI...
STREET FOOD AND CRA...
DALSTON E LE SUE ME...
LA SPIAGGIA DI CAMD...
IL COLLOQUIO DI LAV...
ITALIA VS LONDRA: L...
LA NOTTE DELLA TARA...
OUTDOOR CINEMA A LO...
TROVARE LAVORO A LO...
STUDIARE A LONDRA: ...
THE FLIGHT OF THE A...
TROVARE CASA A LOND...
EHMMM : LA PAROLINA...
ITALIANS CHE TORNAN...
THE GIAREDO CANYON ...
MOSTRA : AUDREY HEP...
BISHOPS AVENUE : PE...
VINICIO CAPOSSELA I...
ROBERTO BENIGNI INC...
FRANCO BATTIATO A L...
ARTITALIA - LE DONN...
ARTITALIA - RENAISS...
STAGIONE TEATRALE A...
ARTIITALIA APRILE 2...
FRANCO DANIELI A LO...
CHRIS SMITHER
St Dunstan in the East - una chiesa dal fascino tutto Inglese
St Dunstan in the East - una chiesa dal fascino tutto Inglese
di Serena Azzini

Come ogni capitale europea, Londra è ricca di posti affascinanti che possono trovarsi proprio dietro l’angolo. La maggior parte delle volte ci si capita per sbaglio o casualmente dopo essersi persi nel tentativo di raggiungere qualche altro posto. Ed è esattamente così che mi è capitato di trovarmi in un posto davvero molto particolare ed interessante, non così popolare come Regent’s Park o St Paul’s Cathedral, ma non per questo meno affascinante e degno di essere visitato.

Situato a metà strada tra la stazione di Monument e la Tower of London, la Chiesa di St Dunstan è un pezzo della storia di Londra, nascosta tra maestosi edifici, sedi di grandi compagnie e piccoli vicoli pavimentati da antichi ciottoli tondi. Anche se è collocata in una delle aree più frequentate della città, St. Dunstan non è così conosciuta dai turisti, e nemmeno dai nuovi abitanti della zona ed è anche probabilmente non così semplice da trovare se non ci si è mai stati prima.

E forse, questo è il motivo per cui è così speciale. 

Originariamente costruita intorno al 1100 e severamente danneggiata nel 1666 dal Great Fire (il grande incendio) di Londra, invece di essere stata completamente ricostruita, fu semplicemente ‘rattoppata’ e all’edificio vennero aggiunti una torre e il campanile. Sfortunatamente, la chiesa venne di nuovo severamente danneggiata dalle bombe del Blitz del 1941 e, durante la riorganizzazione della Chiesa Anglicana dopo la Seconda Guerra Mondiale, fu deciso di non ricostruire St. Dunstan’s ma di trasformare le parti rimaste in un giardino pubblico, che venne aperto al pubblico nel 1970.

L’atmosfera è particolarmente piacevole: è possibile percepire nell’aria la ricchezza del posto. Può decisamente essere vista come la rappresentazione di come la natura prende possesso di un posto, se ne prende cura riportandolo in vita, trasformando quello che le mani dell’uomo hanno costruito e poi distrutto in una selvaggia dimostrazione del proprio potere.

Frequentata per lo più durante la pausa pranzo da lavoratori, è divisa in quattro parti, e nel cuore di St. Dunstan è stata posta una fontana dalla quale fuoriesce acqua fresca che è fonte di felicità per i piccoli uccellini e piccioni nelle giornate più calde dell’anno.

In St. Dunstan c’è un senso di pura serenità, totalmente in contrasto con la rumorosa città al di fuori delle sue mura. La mia parte preferita è senza ombra di dubbio la parte a sud dell’entrata, dove ci si può rilassare seduti su una panchina avendo di fronte fiori e alberi ai quali sono state appese delle casette per gli scoiattoli e alle spalle il sole che filtra tra le antiche mura gotiche che rappresentano l’unica parte del posto rimasta intatta nel corso del tempo.

Tutto sembra essere in perfetta armonia con il resto: nulla stona, nulla è al posto sbagliato e tutto dà il proprio contributo per donare pace e tranquillità.

Chi lo sa, probabilmente era nel destino di St. Dunstan l’essere distrutta, perché non era nata per essere una chiesa. Forse le stelle avevano previsto un futuro diverso per questo posto: e questo destino l’ha portata ad essere un centro di nirvana per i londinesi. 

Se avete voglia di farci un salto, la trovate qui:

St Dunstan in the East, St, Dunstan's Hill, London, EC3R 5DD


by Serena Azzini
(c) ITALIANS OF LONDON 2015
Riproduzione riservata

 
 










      Help
© 2017 - Italians of London - Powered by Jelok