Google+
Richiedi dettagli login
   
     
search
 
INFO - GUIDA ALL′AF...
STORIE - LONDRA CIT...
STORIE - CAPOLAVORI...
STORIE - EGREGIE CO...
STORIE - CAMERA CON...
STORIE - LA RUOTA D...
STORIE - FOOD FOR T...
INFO - PATENTE
INFO - MEDICI E SAN...
INFO - AIRE
INFO - AMBASCIATA
ADDIO ALLE ARMI
VIAGGI-BAHAMAS
VIAGGI-ANTIGUA
STORIE - WEEKEND
STORIE - TROPPO TEM...
STORIE - LE CASE
STORIE - IL CAPPOTT...
STORIE - BYE BYE MA...
STORIE - APERITIF L...
JACK LO SQUARTATORE...
LONDRA E LE VESPE.....
LONDRA A 2 RUOTE
AIRE: Anagrafe Italiani Residenti all'Estero
AIRE: Anagrafe Italiani Residenti all'Estero
AIRE: Anagrafe Italiani Residenti all'Estero
di Mila Trezza

Che cos'è l'AIRE?
L’AIRE, Anagrafe e Censimento degli Italiani all’Estero, è l’anagrafe della popolazione italiana residente all’estero istituita dalla Legge 27 ottobre 1988, n. 470 (e successive modifiche). E’ parte integrante dell’anagrafe italiana e contiene i dati di tutti i cittadini che risiedono all’estero per un periodo superiore ai dodici mesi.

Perché iscrivermi all'AIRE?
I cittadini italiani che intendano stabilire la propria residenza (intesa come dimora abituale, ossia luogo dove si trascorre la maggior parte del tempo) all’estero per un periodo di almeno 12 mesi hanno l'obbligo, sancito dalla Legge 27 ottobre 1988, n. 470, di iscriversi all’AIRE.
L’AIRE consente allo Stato italiano di:
- garantire e facilitare l’esercizio dei diritti politici (il voto politico, il voto e le candidature per gli organismi rappresentativi)
- erogare i servizi amministrativi e gli interventi d’assistenza previsti per i cittadini italiani residenti all’estero;
- programmare in modo più razionale gli interventi della Pubblica Amministrazione a favore delle comunità d’italiani residenti all’estero.

L’iscrizione all’AIRE rappresenta un dovere per i cittadini italiani e solo ad essi sono riservati i servizi consolari, come ad esempio lo svolgimento delle pratiche anagrafiche, gli atti di cittadinanza, leva militare, rinnovo e rilascio passaporto, autentica di firme etc.

Chi deve iscriversi all'AIRE?

Si devono iscrivere all’AIRE:
- i cittadini italiani che hanno trasferito la loro residenza all’estero per un periodo non inferiore ai dodici mesi;
- le persone nate all’estero che hanno acquistato la cittadinanza italiana per nascita;
- le persone che hanno acquisito la cittadinanza italiana all’estero.

Chi NON deve iscriversi all'AIRE?

Non sono tenuti ad iscrivere all’AIRE i cittadini:
- che si recano all’estero temporaneamente per una durata non superiore ai dodici mesi;
- coloro che si recano all'estero per l'esercizio di occupazioni stagionali.

Come posso iscrivermi all'AIRE?

Potete iscrivervi all’AIRE:
(a) recandovi personalmente presso l’Ufficio Consolare Italiano entro 90 gioni dall’avvenuto espatrio con un documento di riconoscimeto (passaporto o carta d’identita’) e fornire, attraverso la compilazione del modulo per l’iscrizione, le notizie anagrafiche richieste. L'Ufficio Consolare invierà quindi il modulo al Comune italiano nel quale avverrà l’iscrizione.
(b) richiedere il modulo di iscrizione al Consolato e inviarlo per posta completo di tutti i suoi dati insieme alla fotocopia del passaporto o della carta d’identita’. Il modulo puo’ essere scaricato dal sito del Consolato Italiano o richiesto via fax al numero 020 7823 1609.
(c) In alternativa, i cittadini possono anche iscriversi direttamente all’AIRE del proprio Comune italiano al momento di trasferire all’estero la propria residenza.

Quanto costa iscriversi all’AIRE?

L’iscrizione all’AIRE e’ gratuita.

Come posso contattare l’Ufficio Consolare di Londra?

L’Ufficio Consolare di Londra e’ aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00. Per consultazioni telefoniche e’ preferibile chiamare fuori dall’orario di apertura al pubblico, dalle 15.00 alle 16.30. L’indirizzo dell’Ufficio Consolare e’ 38 Eaton Place, London SW1X 8AN (stazione metropolitana più vicina: Victoria o Sloane Sq., clicca qui per la cartina). Tel: 020 7235 9371/ Fax: 020 7823 1609/E-Mail: consolato.londra@esteri.it

Entro quando mi devo iscrivere all’AIRE?

I cittadini che trasferiscono la loro residenza da un Comune italiano all’estero devono farne dichiarazione all’Ufficio Consolare della circoscrizione d’immigrazione entro NOVANTA GIORNI dall’avvenuto espatrio.

Come si aggiorna l'AIRE?

Al fine di consentire un costante aggiornamento dell'AIRE e di facilitare quindi sia il contatto tra l'Ufficio consolare e gli interessati che l'erogazione dei servizi richiesti, i cittadini italiani residenti all'estero sono tenuti a comunicare entro novanta giorni al competente Ufficio Consolare:

- Il trasferimento della propria residenza o la variazione di indirizzo;
- Le modifiche dello stato civile (matrimoni, divorzi, nascite, ecc.);
- Il cambiamento della qualifica professionale e del titolo di studio;
- Il rientro definitivo in Italia o il trasferimento in un altro Stato;
- Il decesso di una persona di famiglia;
- La perdita della cittadinanza italiana;
- Ogni altra modifica anagrafica.

Tali comunicazioni possono anche essere effettuate per posta, mediante comunicazione firmata e datata, insieme alla fotocopia di un documento di identità.
In caso di dubbio o di risultanze contrastanti sulla residenza all’estero, l’Ufficio Consolare anche con la collaborazione delle Autorità locali, accerta la veridicità della dichiarazione resa e provvede ai conseguenti adempimenti.

Cosa devo fare se intendo rientrare in Italia?

Se intendete rientrare in Italia dovete comunicare al Consolato l'intenzione di ristabilire la residenza in Italia il quale, a sua volta, provvederà a trasmettere la cancellazione dall'AIRE al Comune di competenza. Il Consolato rilascerà, su richiesta, la dichiarazione di rientro in Patria.

Una volta tornati in Italia è necessario presentarsi al Comune per comunicare il trasferimento della residenza.

Quali certificati possono richiedere all’Ufficio Consolare gli iscritti all’AIRE?

I cittadini italiani residenti nella circoscrizione consolare e regolarmente iscritti all’AIRE possono richiedere i seguenti certificati:
- Atti di stato civile;
- Documenti necessari per le pubblicazioni di matrimonio;
- Rilascio e rinnovo del Passaporto;
- Rinnovo della patente di guida;
- Atti relativi alla cittadinanza;
- Atti relativi al servizio di leva;
- Atti notarili;
- Autentica di traduzioni e certificazione dei documenti;
- Certificati connessi con il rimpatrio;
- Atti riguardanti il servizio elettorale;
- Pensione e assistenza sociale;
- Sussidi e assistenza ai cittadini italiani indigenti.

Il rilascio di certificati e/o documenti da parte dell'Ufficio Consolare e' soggetto al pagamento dei relativi diritti consolari.
NB: la carta d’identità può essere rilasciata soltanto dal Comune in Italia: gli iscritti all'AIRE, tuttavia, possono rivolgersi ad un Comune diverso da quello dell'AIRE.

Una volta iscritto all’AIRE, posso usufruire dei servizi medico sanitari in Italia?

Gli italiani residenti all'estero possono usufruire dei servizi medico sanitari italiani se in possesso del modulo E111, che viene rilasciato dall'ufficio postale in Gran Bretagna.

(Su informazioni del Consolato Italiano di Londra)

AIRE: Anagrafe Italiani Residenti all'Estero
AIRE: Anagrafe Italiani Residenti all'Estero
 
 










      Help
© 2017 - Italians of London - Powered by Jelok