Google+
Richiedi dettagli login
   
     
search
 
INFO - GUIDA ALL′AF...
STORIE - LONDRA CIT...
STORIE - CAPOLAVORI...
STORIE - EGREGIE CO...
STORIE - CAMERA CON...
STORIE - LA RUOTA D...
STORIE - FOOD FOR T...
INFO - PATENTE
INFO - MEDICI E SAN...
INFO - AIRE
INFO - AMBASCIATA
ADDIO ALLE ARMI
VIAGGI-BAHAMAS
VIAGGI-ANTIGUA
STORIE - WEEKEND
STORIE - TROPPO TEM...
STORIE - LE CASE
STORIE - IL CAPPOTT...
STORIE - BYE BYE MA...
STORIE - APERITIF L...
JACK LO SQUARTATORE...
LONDRA E LE VESPE.....
LONDRA A 2 RUOTE
How was your weekend?
Stampa
di Roberto Castiglioni

E’ domenica sera e mi sto preparando…domani succedera’ ancora; appena entrato in ufficio, appena varcata la soglia dell’ascensore, appena posato le chiappe sulla sedia della mia scrivania. Lo sento, e’ nell’aria.

Lo sguardo inquisitivo del collega inglese si posera’ su di me, le quattro parole usciranno scandite inesorabilmente…”How was your weekend?”.

La politeness Britannica fara’ capolino per l’ennesima volta. What’s all this fuss about? Sono sinceramente interessati a sapere dove ho passato la domenica pomeriggio? Penso che il mio collega smettera’ presto di interessarsi del mio tempo libero.

Purtroppo non ho storielle divertenti di paintalaghe (plurale di paintalaga ndr) ingoiate al ritmo da hooligan con conseguente notte passata abbracciato alla tazza a fare pace con il mio stomaco. Anche se, questa volta potro’ raccontare qualcosa che allietera’ le orecchie britanniche.

Nel weekend ho infatti esagerato con delle sostanze intossicanti (che brutta definizione che hanno gli inglesi, intoxicating. Sembra che mi sono bevuto della candeggina) e a distanza di una ventina di ore ne sto ancora pagando le conseguenze. Avete presente quando vi sembra di avere degli gnomi nella testa che si divertono a muovervi il cervello a destra e a sinistra? Saranno contenti in ufficio, mi guarderanno con occhi diversi e finalmente verro’ accettato nella comunita’ dei sudditi di sua maesta’!

How was your weekend?
How was your weekend?
How was your weekend?
How was your weekend?

Potro’ finalmente vantarmi di poter dire “I had a good weekend” che nella cultura inglese significa “sono uscito, mi sono ubriacato come una cozza, sono tornato a casa e ho passato la notte attaccato al telefono bianco (english for tazza, ndr).

Mi sono svegliato con un hangover (avete notato come non esista questa parola nel nostro vocabolario?) e ho passato tutta la giornata di domenica a bere Alka Seltzer (mia nonna lo usava quando mangiava la peperonata x aiutare la digestione).

C’e’ da dire che se fino a martedi’ ti chiedono “how was your weekend?” allora da giovedi’ sembra d’obbligo l’uso del “what are you doing this weekend?” e la maggior parte delle volte questa domanda mi prende in contropiede.

Hanno appena finito di chiedermi com’e’ andato il weekend che riattaccano con cosa fai nel weekend. La settimana e’ una partita a ping-pong tra queste due domande. Devo dire che comunque possono rappresentare un buon incipit per una conversazione da ascensore, in sostituzione del nice weather today...ci credo, il tempo fa sempre schifo. Che piacere c’e’ nel raccontare della pioggerillina bastarda che ti fa cadere in motorino o della mancanza assoluta del sole (i colori qui sono variazioni del grigio. Dal grigio topo al grigio fumo).

Se vi capita di assistere, la tipica conversazione post weekend si svolge di solito nel seguente modo: - Hi - Heyhowwasyourweekend? (detta senza prendere fiato) - yeah, not bad. Got pissed on Saturday night with me mates, ended up in bed with a chick i met in the club, you? - yeah, good stuff...got hammered on Friday night with my girlfriend. Ended up having a kebab at 4, puking my guts out outside her place...we had a good laugh!. Non bisogna sorprendersi della facilita’ nel raggiungere livelli alcolici da celebrazione di coppa del mondo ogni weekend, c’e’ infatti tutta una preparazione prima di uscire a bere.

Non si puo’ uscire impreparati. Di solito si inizia il venerdi’ sera con qualche bella pinta appena usciti dall’ufficio e si continua cosi’ senza cena fino alla fine della serata. Un mio collega mi ha spiegato che una delle regole fondamentali e’ “eating is cheating”, quidi meno mangio e piu’ bevo, piu’ e’ facile divertirsi. Terro’ a mente per la mia prossima serata inglese. Tornando alla domanda iniziale, how was your weekend?, e’ una forma di puro interesse o semplicemente la prova settimanale dell’amore che i sudditi nutrono verso il gossip e verso il ficcare il naso nella vita privata dei colleghi? Mi sa che anche questa domanda seguira’ la stessa sorte del perche’ le ragazze inglesi adorano gonne corte e carne al vento anche a dicembre… Roberto

 
 










      Help
© 2017 - Italians of London - Powered by Jelok