Google+
Richiedi dettagli login
   
     
search
 
INFO - GUIDA ALL′AF...
STORIE - LONDRA CIT...
STORIE - CAPOLAVORI...
STORIE - EGREGIE CO...
STORIE - CAMERA CON...
STORIE - LA RUOTA D...
STORIE - FOOD FOR T...
INFO - PATENTE
INFO - MEDICI E SAN...
INFO - AIRE
INFO - AMBASCIATA
ADDIO ALLE ARMI
VIAGGI-BAHAMAS
VIAGGI-ANTIGUA
STORIE - WEEKEND
STORIE - TROPPO TEM...
STORIE - LE CASE
STORIE - IL CAPPOTT...
STORIE - BYE BYE MA...
STORIE - APERITIF L...
JACK LO SQUARTATORE...
LONDRA E LE VESPE.....
LONDRA A 2 RUOTE
Aperitif lost
Aperitif lost
Aperitif lost
di Roberto Castiglioni

Se John Milton fosse stato un Italians, avrebbe di sicuro scritto un poema epico sulla perdita dell'aperitivo, altro che paradiso!

Venerdi sera, ore 6 pm, finisce la settimana di lavoro e inizia il finesettimana (per i bankers nella city, dicesi fine settimana il Sabato e la Domenica, giorni di assoluto riposo dove si cazzeggia, si beve, mangia e dove si ozia senza sentirsi in colpa ndr), ma come iniziare al meglio questi giorni di pseudo-riposo? Con un bel aperitivo, un'occasione per socializzare, mangiare e bere qualcosa di buono senza spendere una fortuna.

Pronti via?easy tiger, siamo a Londra, patria della birra e delle patatine in sacchetto. Da buoni Italiani aperti alle culture straniere, si cerca di adattarsi, quindi, solitamente invitati dai colleghi, ci si infila in un bel pub a bere della buona, fresca birra.

Allora adesso ditemi voi, dopo una giornata in ufficio e dopo aver mangiato un panino sul desk stile investment banker negli anni d'oro, secondo voi ho voglia di una birra e di patatine? Dov'e' il Berlucchi accompagnato dalla tartina col salame o dal piattino di pasta alle olive?

 Ore 6.30 pm, entriamo nel pub, ore 6.31 pm una pinta di lager (pron: paintalaga) si e' materializzata magicamente tra le nostre mani ? I colleghi bastardi si divertono a vedere dopo quante pinte iniziamo a parlare Cantonese ?

Ore 7.00 pm, e' passata solo un'ora da quando abbiamo spento il computer e gia' si fatica a capire come usare il genitivo sassone, siamo probabilmente al quarto giro di paintalaga e la fame si fa sentire sempre di piu. Abbiamo gia' divorato le cheese and onion, ready salted e salt and vinegar, la lingua sembra il tappetino in cocco che abbiamo all'ingreso di casa e la pancia reclama cibo.

Ore 8 pm, sempre li, stesso tavolo del pub, la vista inizia ad offuscarsi, parliamo correttamente sette lingue, il Greco antico non ha piu' segreti, come la nostra vita privata, ci siamo elegantemente sputtanati davanti al nostro capo dicendo che secondo noi la strategia del team e' sbagliata, alla segretaria facendole notare che sarebbe meglio indossare delle calze sotto la gonna a dicembre e davanti ai nostri colleghi che abbiamo definito degli inglesacci senza cultura.

Ore 11 pm (vuoto mentale per un paio d'ore), dopo circa 6/7 pinte ed essere andato al bagno per altrettante volte (avete notato il potere diuretico della birra? Altroche Uliveto), finalmente il pub chiude e noi con occhi oramai strabici ci lamentiamo in un inglese strascicato peggiore di Nando Mericoni che i locali chiudono troppo presto?noi Italiani stiamo nei bar fino a mattina dopotutto.

Ore indefinite ma in uno spazio temporale che va dalle 11.30 alle 3 del mattino - a seconda di come siamo andati a casa - cibo, e' questa l'unica cosa che vogliamo. La mancanza di salamella o di focaccia o pizza ci porta ad optare per un sano, saporito e pericolosissimo Kebab.

Lascio a voi pensare a come sarebbe diverso se la cultura inglese prevedesse il caro aperitivo! Ma forse non sarebbe cosi divertente?


Roberto Castiglioni

Aperitif lost
Aperitif lost
 
 










      Help
© 2017 - Italians of London - Powered by Jelok